L’esibizionismo estivo si impone in questo periodo di selfie e foto in spiaggia.
Chi non conosce la canzone “tutti al mare, tutti al mare, a mostrar le chiappe chiare”? Tutti in spiaggia sì, ma con un occhio di riguardo alla posizione che assumiamo sul telo da mare.
Con l’arrivo delle vacanze cambiano anche le nostre abitudini, i 
nostri comportamenti motori e smettiamo di seguire certi schemi di movimento per altri più “rilassati”. Vedasi le migliaia di foto condivise sui social network dove spuntano due gambe ed il mare sullo sfondo.

Esistono una serie di pose estive che rappresentano le preferite dagli utenti di Instagram, Twitter e Facebook, tra gli altri. In agosto, si riducono le visite a siti come BMJ o Pubmed, ma aumenta la presenza sui social dei professionisti dell’esibizionismo.

Sono noti i benefici che si possono ottenere se si assume una posizione orizzontale e si rilassa la colonna vertebrale, per un tempo adeguato, o se si contrasta l’insonnia abituale in periodi di grande lavoro, con qualche dormita rilassante col mare in sottofondo. Senza dubbio, passare troppo tempo in una posizione anomala o adottare abitudini di postura incorrette, può essere la causa che ti spinge a fare visita al fisioterapista..al suo rientro dalle vacanze (sempre che si sia potuto permettere tale lusso, con la sua condizione di libero professionista!).

Di fronte all’esibizionismo estivo o esibizionismo da spiaggia, di qualsiasi tipo si tratti (selfie alle gambe o selfie subacqueo), ti offriamo una serie di consigli “posturali” per goderti questi giorni lontano dalla clinica, dagli appunti, dalle sedie ergonomiche e dagli schermi ad altezza occhi.

Esibizionismo estivo: attenzione alla schiena

Come ci insegnano le infinite pubblicazioni su Instagram, non è sufficiente stendersi al sole, ma è importante anche piegare le ginocchia a circa 45° affinché si capisca chiaramente che siamo noi (e le nostre gambe) quelli stesi in spiaggia di fronte a tale paesaggio.

Non vogliamo proibire l’esibizione estivo né i tanto amati selfie da spiaggia, ma è importante prestare attenzione e seguire alcune raccomandazioni del fisioterapista. Tra i consigli più gettonati: effettuare frequenti cambi di posizione, combinandoli con la posizione eretta ed alternando la posizione supina a camminate, anche corte, a passo normale..andando a prendere un cocktail al bar, per esempio.

Il decubito prono vi verrà bene per leggere sul vostro e-book la nuova edizione del Sobotta e per stirare i flessori delle anche. Anche la scelta del tipo di superficie e del lettino sulla quale stendersi, deve essere fatta in modo coscienzioso, prestando attenzione a non provocare un lordosi lombare.

Esibizionismo estivo: gambe in parallelo

È chiaro che desideriamo che le nostre gambe appaiano splendide nella tipica posa estiva ed immortalare in una foto questo momento. Per questo, raccomandiamo di non incrociare troppo le gambe per facilitare il ritorno venoso e per evitare di lasciare segni di una gamba sull’altra dopo un’esposizione al sole prolungata (utilizzate un fattore di protezione solare adatto al vostro tipo di pelle).

Durante l’esposizione continuata al sole e tra una foto e l’altra, avrete tempo di scoprirne di più sull’elettrolisi percutanea terapeutica. Potrete farvi aiutare anche dai vostri compagni di supinazione..o dai vostri followers.

Esibizionismo estivo: tibiali e adduttori in tensione

Non dimenticate di stirare gli adduttori per rilassare i muscoli piramidali tesi a causa dello stiramento a cui sono stati sottoposti sul telo da mare.

Fate attenzione alla posa da spiaggia ed al tempo in cui mantenete tale posizione. Se non si contrae il tibiale anteriore per molto tempo, rischiamo di causare una tendinopatia achillea.

Ad ogni modo, ricordatevi che al ritorno troverete ad aspettarvi il vostro fisioterapista con il suo dispositivo di elettrolisi percutanea terapeutica per risolvere qualsiasi problema!