Dormire bene in estate può convertirsi in una missione quasi impossibile. Le alte temperature, il maggior numero di ore di luce, le serate più lunghe ed il cambio di abitudini in estate possono pregiudicare il riposo e rendere difficile dormire bene, anche se non siamo soliti avere problemi di sonno. Per evitare di passare lunghe notti in bianco durante la stagione estiva, è possibile mettere in pratica alcuni semplici consigli.

Le condizioni ottimali per dormire bene prevedono una temperatura tra i 18 ed i 22 gradi, secondo l‘Associazione Italiana Medicina del Sonno, con un’umidità tra il 50% ed il 70%. In estate è complicato che si rispettino queste condizioni, soprattutto quando le notti sono particolarmente calde ed i termometri non scendono sotto i 21 gradi.
Inoltre, in estate inoltre aumentano le ore di luce e ciò influisce nella produzione di melatonina, un ormone direttamente relazionato con l’induzione al sonno e che viene rilasciato nelle ore di buio.
dormire bene

La mancanza di sonno può influire negativamente sulla nostra salute fisica e mentale a breve termine. Diabete, obesità, ansia. mancanza di concentrazione, sono alcuni dei disturbi provocati dal dormire male e poco. Quando non dormiamo bene, ci sentiamo stanchi  ed irascibili.
In estate è più comune che questo avvenga poiché modifichiamo le nostre abitudini riguardo al sonno, ceniamo più tardi e le serate si allungano più del solito, complici il numero maggiore di ore di luce e le temperature elevate; tutto ciò contribuisce a generare problemi di sonno.

Dormire bene in estate è possibile

Gli effetti del non dormire bene possono ridursi o addirittura evitarsi seguendo alcuni semplici consigli che possono essere d’aiuto per riposarsi a dovere in estate.

  1. Evitare di cenare troppo tardi ed in quantità esagerate, poiché potrebbe generare problemi di digestione.
    In estate si cena più di frequente fuori casa, più tardi del solito e spesso in maggiori quantità e con alimenti con un maggiore apporto calorico. Per dormire bene è raccomandabile realizzare cene leggere e, se è possibile, con alimenti con un alto contenuto di acqua. In questo modo, si contribuisce ad un’adeguata idratazione, dal momento che è consigliabile bere almeno 1 litro e medio di acqua al giorno. Se si è cenato più del dovuto, è bene fare una camminata dopo la cena e prima di andare a letto.
  2. Rispettare le ore di sonno e dei pasti. Nonostante le vacanze ed il cambio di abitudini, è importante cercare di mantenere gli orari che si hanno durante l’anno. Un modo per farlo è quello di stabilire un’ora per cenare e per andare a letto e rispettarle. È inoltre raccomandabile non dedicare troppe ore al così detto “riposino pomeridiano”, secondo gli esperti sono sufficienti dai 30 ai 45 minuti.consigli per dormire bene in estate
  3. Indossare indumenti traspiranti per dormire. Sia la biancheria del letto che il pigiama devono essere di tessuti freschi come il lino o il cotone. Non bisogna portare il computer a letto, perché surriscalda e trasmette calore.
  4. Arieggiare le stanze per la notte. Durante il giorno, meglio chiudere le finestre ed abbassare le persiane per non far entrare il calore. Si sconsiglia di abusare con l’aria condizionata in quanto potrebbe provocare contratture muscolari e raffreddori.
  5. Non consumare bibite stimolanti prima di dormire. L’alcool, il caffè o il the possono disturbare il sonno, perciò è consigliabile limitarne il consumo soprattutto quando si avvicina l’ora di andare a letto.
  6. Praticare esercizio fisico tra le tre e le sei ore prima di dormire. Tra i vari vantaggi dell’esercizio fisico, vi è quello di essere un grande alleato per conciliare il sonno, ma è importante lasciar passare un tempo prima di andare a letto, poiché praticare sport ci attiva ed aumenta la nostra temperatura corporea.
  7. Non prendere sonniferi per dormire. Spesso, quando si hanno problemi di sonno, si diventa nervosi e la soluzione più facile sembra essere quella di assumere sonniferi. Questo può però creare una dipendenza a medio termine e rendere l’insonnia un problema abituale durante tutto il corso dell’anno e non solo dovuto alle alte temperature estive.

Se ti è piaciuto questo post, ti consigliamo anche:

5 consigli per la camminata in spiaggia

I nemici estivi